Intenzione di luce

_MG_1993

 
La performance trae ispirazione da una poesia di Molana Rumi, filosofo persiano vissuto nel XIII secolo.

Il testo parla di una sfida tra cinesi e bizantini lanciata per stabilire quale dei due popoli fosse il migliore nell’ arte della pittura

Nella dimora del sultano, due stanze perfettamente uguali e situate una di fronte all’ altra, furono scelte per attuare la sfida.
I cinesi chiesero al sultano 100 colori per realizzare la loro opera, i bizantini invece si limitarono a ripulire le pareti da ogni ruggine ed impurità.
Quando i cinesi ebbero completato la loro opera ne furono molto soddisfatti, anche il sultano rimase molto colpito dalle pitture realizzate ma il suo stupore fu ancora più grande quando potè ammirare il lavoro dei bizantini. Grazie alla purezza raggiunta dalle pareti le meraviglie dipinte dai cinesi si riflettevano infatti in quella sala con uno splendore che superava quello delle pitture originali.
Ad dar vita alla performance un pittore ed una cantante lirica, mentre il pittore dipinge la tela, la cantante ripulisce la parete dalla vernice fino a rivelarne lo specchio
La performance ha inizio con l’ improvvisazione vocale di Akiko  Kozato( cantante lirica) che crea un bordone sonoro ed uno scambio continuo tra pittura e musica, gesto e suono. E continua con dipingere pittore Iraniano Mahmoud Saleh Mohammadi che Sul piano pittorico, la ricerca di un tratto essenziale, di un equilibrio tra luce , colore e la sua assenza.
L’intenzione che muove questo progetto è quello di trasferire in un’ azione concreta il pensiero filosofico che anima l’opera di Rumi

Il poeta usa una metafora per parlare della purificazione dell’ anima, che ripulita da ogni ruggine e ogni impurità diviene infine uno specchio in cui si riflettono infinite forme  e infiniti colori. Abbandonato ogni attaccamento resta soltanto luce.
Sul piano pittorico, la ricerca di un tratto essenziale, di un equilibrio tra luce , colore e la sua assenza.
Questo primo esperimento non ha la pretesa di aver raggiunto un traguardo così alto, è solo un piccolo passo in questa direzione, “un’  intenzione di luce”.

” Esiste una tecnica che si può definire assenza di colore, potremmo paragonare i colori alle nuvole, la loro assenza alla luce del sole e della luna. I colori possono essere visti solo grazie alla luce degli astri.”

Molana Rumi

The action happens into the space which hosts the research of M.S.Mohammadi and F.Lolli.